news,

Il Children's Memorial Hospital di Chicago utilizza SL x simulare evacquazioni

21:26:00 Alice C. 0 Comments


Da un articolo suInformation Week Healt Care

Dopo l'11 Settembre lo staff del CMH si è messo subito a pensare come effettuare simulazioni di evacquazioni in caso di necessità.
Inizialmente hanno provato con simulazioni a tavolino, ma erano troppo poco realistiche e non si percepiva il pericolo, l'urgenza, la necessità e le difficoltà.
Così si sono rivolti ad un imprenditore che ha ricostruito l'edificio e le strade, gli edifici limitrofi all'ospedale.

Dopodichè hanno educato parte dello staff dell'ospedale all'utilizzo base di Second Life. Lo staff selezionato è stato volutamente scelto con poca o nessuna esperienza web o di mondi tridimensionali , perchè fosse più semplice insegnare " la consapevolezza della situazione".

Ecco quindi SL utilizzato per simulare una situazione di pericolo e valutare come intervenire, come risolverla, come effettuare il triage etc....

Ma anche come avere una serie di procedure da seguire, per non dimenticare passaggi fondamentali e per rendere più rapidi gli interventi. Ad esempio in caso di epidemia e quindi di una presenza massiccia di pazienti in Ospedale.

L'ospedale è rimasto molto colpito dall'utilità del mezzo. Soprattutto dal fatto che i creatori dell'ospedale virtuale hanno compreso che più dell'apparenza era importante proporre servizi, interventi e corsi utili all'utilizzo dello stesso per simulare, insegnare e valutare percorsi di volta in volta diversi a seconda dell'esigenze e dello staff da educare.

L'ospedale ha scelt Second Life e non le tante proposte ricevute di ricreare un softwere privato, un proprio server o altro, poichè non avrebbe avuto alcuna utilità, mentre in questo modo hanno potuto usufruire di un servizio già esistente (SL), poco costoso ed adattarlo alle loro esigenze.

L'unico svantaggio dell'utilizzo di SL è stata la necessità di PC potenti che l'ospedale non aveva, non avendone necessità, e quindi si sono ritrovati in internet cafè ed hanno acquistato poche macchine per la simulazione.

E' stato inoltre utile come esperimento anche per i pazienti.
Singolare la storia di due pazienti affetti da sclerosi multipla che sono entrati in contatto grazie a questo esperimento in SL.
La famiglia di uno dei due fingeva di non conoscere il problema del paziente e se ne disinteressava rendendole difficile anche la vita ad esempio mettendo la sua stanza ai piani inferiori dove non poteva arrivare ne ai bagni ne alla cucina.
La famiglia andàò in vacanza e questa persona, grazie a SL, potè contattare questo altro paziente e chiedere aiuto ed essere soccorsa da polizia e assistenti sociali.
Questo è avvenuto perchè grazie a SL non c'è più la paura di sembrare diversi, di essere malati...non più la vergogna che porta a nascondersi e farsi nascondere.

"Second Life offre alle persone che sono costretto a casa e non possono uscire, un modo per essere creativi, per mostrarsi belli, per mostrarsi intuitivi, per condividere la loro conoscenza e la saggezza e le competenze con le altre persone", ha detto Patricia Anderson, una bibliotecaria delle tecnologie emergenti della Health Sciences Libraries presso l'Università del Michigan.

Anderson, in SL Perplexity Peccable, che aiuta a mantenere un gruppo di supporto per pazienti in Sl http://slhealthy.wetpaint.com/ ha detto : "Sono stato molto impressionato dalle capacità che da Second Life per il sostegno di persone che non hanno un buon accesso alle comunità e all'assistenza sanitaria nella vita reale".

You Might Also Like

0 commenti:

Lasciateci un commento, grazie!