arte,

L'imperfezione perfetta nelle foto di Alberto Moretti

22:32:00 AlizaKaru 0 Comments

Il ritratto non ama incertezze. Né compromessi. Il ritratto è sempre nudo. E deve essere sempre vero. Non bello, vero. Non è uno specchio, è una traduzione del cuore. È le invisibili storie. Alberto Moretti


È stata inaugurata lunedì primo marzo presso la Digital Cult_Ure Gallery in Second Life una mostra che davvero vale la pena di visitare, se per problemi temporali non è possibile recarsi nei “luoghi fisici” ove poter contemplare le fotografie di Alberto Moretti.

Ancora una volta Second Life, e la passione per l’arte e la cultura, hanno fatto del virtuale un luogo di incontro dove poter venire in contatto con l’arte che altrimenti non potremmo seguire.

All’inaugurazione era presente anche l’artista, Alberto moretti, aka Alberto Blackrain, forse un po’ disorientato dall’ambiente virtuale, ma solo per la poca conoscenza tecnica dovuta alla recente iscrizione a Second Life, ma di certo consapevole di quello che la piattaforma virtuale è in grado di offrire: «Mi paiono adatte al posto e agli invitati –ha dichiarato durante l’inaugurazione-, era una bella sfida. È come se avessi concretizzato un pensiero segreto. Ieri mi chiedevo: posso vivere come quello che vedo? Per esempio: posso vivere come il suono del mare che ascolto? Io credo di sì, con leggerezza, con profonda leggerezza».

Alberto ha iniziato la sua esperienza in Second Life appositamente per la mostra e sono bastate poche ore per dire che probabilmente continuerà questa nuova esperienza virtuale.

«Mi sento un po' come quando faccio le mostre all'estero e non capisco una parola – ha detto -, comunque mi sento protetto».

La mostra “Bodies and Faces - dancers & tangueros” di Alberto Moretti è organizzata da Colpo Wexler di Digital Cult Lifestyle e Redmoon Balut della RB Art Gallery.

Abbiamo chiesto a Redmoon com’è nata l’idea di realizzare una mostra di Moretti su Second Life: «Ho conosciuto Alberto in real, ho visto le sue opere e mi sono piaciute tantissimo. Quindi gli ho parlato di Second life, non era a conoscenza e gli ho dato delle informazioni, gli ho mostrato altre mostre che abbiamo oganizzato per artisti real. Così c'è stato l'interessante scambio di informazioni e l'invio del materiale, abbiamo cercato di creare un ambiente scenograficamente adatto… ed ecco la mostra “Body”».

La fotografia di Moretti, che sia a colori o in bianco e nero, è un vero e proprio ritratto, in cui invece dei pennelli viene utilizzata la macchina fotografica. Le ombre, le imperfezioni, le particolarità di un viso e di un corpo, grazie al gioco di luci esemplare che lascia la completa naturalità al soggetto, assumono rilevante importanza, fino ad essere protagoniste totali di un unico paesaggio umano, da ammirare per quel che è, per quel che suscita.

BIO
Alberto Moretti è fotografo freelancer, ritrattista e reporter. Ha 47 anni ed è architetto. È nella top 10 del Sony World Photography Awards 2008 ( a cui hanno partecipato12.294 fotografi di 178 paesi) nella sezione music/performance.

Vede foto e libri pubblicati in Europa, Stati Uniti, America latina, Est Asiatico, su riviste di settore, cataloghi aziendali, calendari, quotidiani, poster e programmi di strutture teatrali. Alcune sue foto sono in esposizioni pubbliche e collezioni private.


Fotogallery completa sul sito Whipart




Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le Cronache Virtuali anche in questa pagina.

You Might Also Like

0 commenti:

Lasciateci un commento, grazie!