moda,

Breve intervista a Patrizia Blessed PB-Ardigraf Design

22:09:00 Mo Werefox 0 Comments

Patrizia Blessed (aka Patrizia Nofi) è la mente, la mano, il cuore che stanno dietro alle creazioni PB-Ardigraf Design. Ha collezionato una lunga esperienza nella moda SL, a livello internazionale, sviluppando con creatività sempre nuova gli impulsi che raccoglie dall’incrocio tra i mondi e che elabora con la competenza che le deriva anche dalla professione di graphic designer in RL. Ha inaugurato da poco un punto vendita ad Astral Dreams, ed è stata l’occasione per conoscere più da vicino lei e il suo lavoro.
Mo Werefox: La donna che sta dietro il marchio PB-Ardigraf Design è una donna appassionata e attiva, mi par di capire da quello che ho letto di te. Quale donna hai in mente invece quando sviluppi una nuova creazione? Chi è la donna che veste PB?
Patrizia Blessed: Si è vero, sono alquanto inondata di energie :D Amo questo complesso mondo in tutti i suoi aspetti e lo ritengo una fantastica piattaforma di studio ed integrazione sociale e non. La donna che ho in mente quando sviluppo una creazione, è una donna molto versatile, amante dello stile, molto dinamica (quando veste casual), sensuale (quando indossa qualcosa di estremamente sexy), piena di fascino (quando è ora di essere eleganti); una donna che sa comportarsi in ogni occasione, che poi è un po’ quello che è il mio ideale di donna ed in qualcosa mi somiglia.
Mo Werefox: Molte persone - soprattutto donne - si cimentano con la creazione di abiti in SL, naturalmente con esiti e con scopi molto diversi. Che cosa consiglieresti ad un'aspirante stilista?
Patrizia Blessed: Eh dunque... io amo definire designers quelli che in SL vengono definiti stilisti, perchè essere stilisti è una cosa e scopiazzare qua e là è un'altra. Ciò che io consiglierei dipende da svariati fattori. La prima domanda che porrei all'aspirante "stilista" è cosa si aspetta dalla sua attività in Second Life e quali sono i suoi obiettivi. Questo per capire con quanta dedizione potrebbe dedicarsi allo sviluppo della sua attività. Da qui certamente ne viene fuori che se lo fa solo a scopo divertimento, beh c'è ben poco da dire; su SL si può essere stilisti per un po’ e poi cambiare mestiere, si può essere stilisti riconosciuti nel mondo virtuale con un minimo di impegno part - time o si può essere designer nel mondo virtuale e crescere talmente tanto che la seconda vita impegna più della prima. Chiaro che i risultati sono molto legati alle ore di studio e lavoro. Studiare e lavorare sono elementi fondamentali per ottimi risultati.
Mo Werefox: Un’ultima domanda: da dove trai ispirazione?
Patrizia Blessed: Beh un creativo non sempre ha inspirazione (ride) però devo dire che l'esperienza in questi casi aiuta molto per continuare a produrre. In ogni caso quando creo un abito, ho il difetto di non volermi ispirare a nessuna foto o prototipo particolare. Incomincio con i miei pennelli e molto spesso molto di quello che faccio viene cestinato fino a che qualcosa non mi dice questo è l'abito giusto. Vado molto dietro a quello che spesso, quando apriamo l'armadio, chiamiamo il "morale". Mi vesto a seconda del morale...hai presente? Se quel giorno mi sento energica allora probabile che mi dedico ad un casual, se mi sento particolarmente creativa allora comincio da SL e adatto poi il resto a quello che ho creato qui con un'insieme di pasticci di prims che ho messo insieme. Non ho un metodo preciso ma comunque mi rifaccio sempre quello che poco prima ho descritto come mio ideale. Una trasposizione del "me" in SL.

Ringrazio Patrizia per la sua disponibilità, mi rimane la voglia di tornare su quella puntura di spillo rappresentata dalla sua distinzione tra designer e stilista, ma per intanto mi faccio un giro nel suo negozio. Le sue creazioni sono numerose e molto varie: si va dal casual al formal agli accessori all’intimo…. Personalmente trovo fantastici i suoi abiti da gran gala, ciascuno diverso dall’altro, unico e originalissimo. Simpaticissime le tee-shirts, quelle con i ritratti di grandi dive raggiungono la raffinatezza, le altre sono spiritose e allegre. Un modo per non passare inosservate neanche con il classico jeans-e-maglietta. Alcuni completini di lingerie… mmm! La classe nella seduzione… non mi viene un’altra definizione. In più, come dicevo, una ricca gamma di accessori (le sciarpe sono splendide). Per tutto il resto, cioè per l’amplissima collezione casual, beh…. lo spazio qui è troppo poco. Andate a vederla voi stessi! Vi lascio il link: http://slurl.com/secondlife/Astral%20Dreams/248/55/255 Tra l’altro, in questi giorni proprio nel negozio di Astral Dreams alcune offerte speciali vi aspettano!
Patrizia ha tra l'altro un suo sito web e un blog dedicato alla moda SL. Se già non li conoscete, potete trovarli qui:




Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!
Puoi votare le Cronache Virtuali anche in questa pagina.

You Might Also Like

0 commenti:

Lasciateci un commento, grazie!